Choco Dream

Ho questo piccolo problema. Che non sarebbe un grande problema se poi, anche solo rare volte, non si finisse per sprecare del cibo. È un tema che mi preme parecchio, perché passando diverso tempo ai fornelli mi sembra davvero un gran peccato non limitare gli sprechi. Ma ecco, a casa siamo in 4, e a volte far capire a tutti che non siamo al ristorante non è impresa facile. Mio figlio si accomoda a tavola ed esclama: “Ma mamma, io volevo gli spaghetti”. Mia figlia si accomoda a tavola e dice: “Ma mamma io volevo la carne”. Lui si accomoda a tavola e mi comunica che: “Amore tutte queste verdure non te lo ho mica chieste”. Scene di ordinaria e simpatica gestione gastronomica. I bimbi in un qualche modo li raggiro. Il vero problema è lui, che le vitamine ed i cibi troppo sani non riesce a concepirli. È più forte di lui, è troppo attratto da tutto ciò che goloso. Ma poi anche di quello, si stufa in fretta. E così la torta che mi commissiona, dopo due fette perde tutto il suo appeal. La granola come la desidera lui, con tanto cioccolato e poco cibo per uccellini (leggi: semini vari), dopo la terza colazione lo ha già stufato. E così mi ritrovo sempre con un sacco di cose da smaltire, congelare, o fargli mangiare sentendone di ogni. Lo so, lo so. Ci vorrebbe più rigore, mi sto attrezzando. Però mi sono fatta furba (ma non da molto tempo a questa parte, lo ammetto). Furbizia new entry. Dimezzo le dosi. No, non fraintendente. Non mi permetterei mai di somministrargli solo 50 grammi di pasta, non sia mai. E nemmeno mezzo petto di pollo, per carità. Dimezzo nelle preparazioni di dolci e affini. E così le torte che prima erano del diametro di 30 cm, ora finiscono nello stampo da cake. Piccolo. La granola per un reggimento, ora ci sta comodamente nel barattolo predisposto alle sue colazioni. I biscotti sfornati in quantità industriali si riducono ad una teglia. Voi lo fate già da anni, vero? Io invece ci sono arrivata ora. Meglio tardi che mai. E così, oltre all’eventuale spreco, riduco anche i suoi eventuali capricci. Perché mangiare un’ulteriore fetta di torta controvoglia, capirete che può incidere sul suo buon umore. Si salvi chi può.

Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura: 35 minuti

Ingredienti per uno stampo da cake di 20 cm

130 grammi di cioccolato fondente
90 grammi di burro
3 uova grandi
80 grammi di zucchero
25 grammi di farina
25 grammi di maizena
1/2 bustina di lievito in polvere
1 cucchiaino di fleur de sel
2 belle manciate di dadini di cioccolato resistenti alla cottura
zucchero e burro per ungere lo stampo q.b.

Accendete il forno a 170 gradi (forno ventilato).

Iniziate mettendo il burro in un pentolino, aggiungete il cioccolato e fatelo fondere a fuoco molto basso. Mescolate finché non otterrete una crema liscia. Mettete da parte e fate intiepidire.

Montate le uova insieme allo zucchero aiutandovi con le fruste da cucina. In un terrina, mescolate la farina e la maizena assieme al lievito ed il fleur de sel. Aggiungete il composto di uova e zucchero e frullate nuovamente (dapprima a velocità bassa onde evitare che la farina finisca ovunque). Aggiungete anche il cioccolato intiepidito e mescolate velocemente finché il composto non sarà omogeneo. Incorporate i dadini di cioccolato. Imburrate lo stampo da cake, versatevi un cucchiaio di zucchero e fatelo roteare in modo che quest’ultimo si attacchi bene al burro (formerà un’ottima crosticina in cottura). Infornate per circa 35 minuti. Lasciate raffreddare leggermente la torta prima di toglierla dallo stampo.

ENGLISH VERSION RECIPE

Difficulty: easy
Preparation time: 10 minutes
Cooking time: 35 minutes

Ingredients for a 20 cm cake mold

130 grams of dark chocolate
90 grams of butter
3 large eggs
80 grams of sugar
25 grams of flour
25 grams of cornstarch
1/2 sachet of baking powder
1 teaspoon of fleur de sel
2 handfuls of baking-resistant chocolate chips
sugar and butter to grease the mold as needed

Turn on the oven at 170 degrees (fan oven).

Start by putting the butter in a saucepan, add the chocolate and melt it on a very low heat. Stir until you get a smooth cream. Set aside and let it cool.

Whip the eggs together with the sugar with the help of the whisk. In a bowl, mix the flour and cornstarch together with the yeast and the fleur de sel. Add the egg and sugar mixture and blend again (first at low speed to prevent the flour from ending up everywhere). Also add the warmed chocolate and stir quickly until the mixture is homogeneous. Stir in the chocolate chips. Butter the cake mold, pour a spoonful of sugar and swirl it so that it sticks well to the butter (it will form an excellent crust when cooked). Bake for about 35 minutes. Let the cake cool slightly before removing it from the mold.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...