LUMACHINE BELLE

Oggi apriamo nuovamente il cassetto dei ricordi. I ricordi dolci, e non parlo di amore, parlo di pasticceria. Esatto, di pasticceria e di grandi scelte, quelle che all’ora di merenda ti ponevano dinanzi agli occhi due opzioni. Opzione uno: plunder alla vaniglia. Opzione due: lumachina alle nocciole. E così rimanevo con mia sorella davanti al vetro della pasticceria cercando di capire cosa scegliere. Oltretutto per mia sorella la scelta era più facile, lei preferiva le merende salate e dunque puntava alla focaccia ed il gioco era fatto. Che poi, parliamoci chiaro: cadevo bene in entrambi i casi, per carità. Probabilmente quando il pasticcere era stato generoso con la dose di crema alla vaniglia, prendevo il plunder, mentre se la lumachina abbondava di uvette (sì, a me piacciono), prendevo quella. Non so dirvi statisticamente se ho scelto più volte il plunder o la lumachina, sta di fatto che la scelta della merenda è una cosa seria, soprattutto se le opzioni in ballo sono tutte così golose. Anzi, pensandoci: per “par conditio” prossimamente vi proporrò anche la ricetta dei plunder alla vaniglia, che ne dite? Così capiamo assieme una volta per tutte quale merenda sia quella che la “M” maiuscola.
Oggi comunque l’hanno spuntata le lumachine, e ve le propongo con un ripieno un po’ diverso: quark e pistacchi. Ne prepariamo due belle teglie e per i prossimi giorni a merenda la scelta non si pone più. 

Difficoltà: media
Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 14 minuti

Ingredienti per circa 20 lumachine

Per l’impasto
300 grammi di farina per treccia
40 grammi di zucchero
1/2 cucchiaino di sale
1/2 cubetto di lievito fresco
1 dl di latte tiepido
1 uovo
40 grammi di burro a temperatura ambiente
Per il ripieno
250 grammi di quark (semigrasso o magro)
4 cucchiai di zucchero
80 grammi di pistacchi
80 grammi di mandorle macinate
1 cucchiaino di vaniglia in polvere 
4 cucchiai di marmellata (gusto a scelta tra albiccoche, pesche, fragola)
zucchero al velo q.b.

Iniziamo dall’impasto: mettete la farina, lo zucchero ed il sale in una fondina, mescolate. Fate sciogliere il lievito nel latte tiepido, aggiungetelo poi alla farina assieme all’uovo sbattuto ed al burro ed impastate finché non avrete ottenuto un impasto liscio. Mettetelo nella terrina, coprite con un canovaccio inumidito e lasciate lievitare almeno 30 minuti.
Per il ripieno: mescolate il quark assieme allo zucchero, la vaniglia, le mandorle macinate ed i pistacchi (precedentemente tritati grossolanamente).
Spianate l’impasto creando un quadrato, lo spessore deve essere minimo – circa 3 mm.
Tagliate il quadrato a metà. Spalmate due cucchiai di marmellata su ogni rettangolo di impasto, lasciando ovunque un bordo di 1.5 cm. Fate lo stesso con il ripieno al quark, spalmandolo sopra alla marmellata. Arrotolate i due rettangoli (dal lato più lungo), ritagliate delle fette dello spessore di circa 3 cm e disponetele su due teglie ricoperte con carta da forno (su una teglia sola starebbero troppo vicine e rischiano di attaccarsi in cottura). Lasciate lievitare le lumachine ancora per 30 minuti. Cuocetele poi in forno preriscaldato a 180 (ventilato) per 14-15 minuti. Lasciatele raffreddare e poi spolveratele con dello zucchero al velo.


ENGLISH VERSION RECIPE

Difficulty: medium
Preparation time: 20 minutes
Cooking time: 14 minutes

Ingredients for about 20 snails

For the dough
300 grams of “treccia flour”
40 grams of sugar
1/2 teaspoon salt
1/2 cube of fresh yeast
1 dl of lukewarm milk
1 egg
40 grams of butter at room temperature
For the filling
250 grams of quark (semi-fat or low-fat)
4 tablespoons of sugar
80 grams of pistachios
80 grams of ground almonds
1 teaspoon of vanilla powder
4 tablespoons of jam (choice of apricot, peach, strawberry flavor)
Icing sugar to taste

Let’s start with the dough: put the flour, sugar and salt in a bowl, mix. Melt the yeast in the warm milk, then add it to the flour together with the beaten egg and butter and knead until you have a smooth dough. Put it in the bowl, cover with a cloth and let rise at least 30 minutes.
For the filling: mix the quark together with the sugar, vanilla powder, ground almonds and pistachios (previously roughly chopped).
Flatten the dough creating a square, the thickness must be minimal – about 3 mm.
Cut the square in half. Spread two tablespoons of jam on each rectangle of dough, leaving a 1.5 cm border everywhere. Do the same with the quark filling, spreading it over the jam. Roll up the two rectangles (on the longest side), cut out slices about 3 cm thick and place them on two trays covered with parchment paper (on a single pan they would be too close together and risk sticking in the cooking). Let the snails rise again for 30 minutes. Then cook them in a preheated oven at 180 (ventilated) for 14-15 minutes. Let them cool and then sprinkle with icing sugar.




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...