E che kinder

Una piccola nota polemica, me la concedete? Le pubblicità delle merendine, quante volte mi hanno ingannata. Che per carità, sono buone, non lo metto in dubbio. Ma perché sembrano sempre essere colme di crema alla vaniglia, di marmellata o di crema al latte e poi quando le  assaggi la crema la devi quasi cercare? Ah, che delusione. Quelle che mi hanno rattristito di più? Alcune brioches confezionate in cui la marmellata è praticamente inesistente, e così per disperazione devi per forza rincarare la dose spalmandole con altre cucchiaiate di marmellata che hai in casa. Il che non ha senso. Son problemi grassi, eh. Smettendo il tono ironicamente polemico, una delle mie merendine in commercio preferite è proprio lei, la mitica fetta al latte. Che di crema, devo dire che ne ha abbastanza…ma è talmente buona che anche se fosse il triplo non sarebbe comunque troppa. Ed oggi, con una quantità esagerata di crema, ve la propongo io. Che ne dite, ci mettiamo all’opera?

Difficoltà: media
Tempo di preparazione: circa 40 minuti
Tempo di cottura: 15 minuti circa

Ingredienti per circa 10-12 di fette al latte

Per il biscotto
20 grammi di cacao
10 grammi di miele
4 uova
70 grammi di zucchero
35 grammi di farina bianca
1 pizzico di sale
Per il ripieno
180 grammi di latte condensato
350 grammi di panna intera
8 fogli di gelatina
1 cucchiaio di miele di acacia
Mezzo cucchiaino di vaniglia in polvere
Zucchero al velo per decorare

Mettete i fogli di gelatina ammollo in acqua fredda per dieci minuti. Montate 300 ml di panna. In una terrina versate il latte condensato, la vaniglia ed il miele e mescolate bene. Scaldate i restanti 50 ml di panna in un pentolino, aggiungete i fogli di gelatina ben scolati e fateli sciogliere nella panna calda (tolta dal fuoco), poi aggiungeteli al latte condensato mescolando bene il tutto. Aspettate finché avranno raggiunto la temperatura ambiente prima di aggiungere piano piano la panna montata, mescolando dal basso verso l’alto per non smontarla. Mescolate manualmente con una frusta in modo che non si formino grumi, poi coprite e riponete la crema in frigo per almeno un’ora. 

Per il biscotto: montate le uova assieme allo zucchero ed al pizzico di sale aiutandovi con le fruste elettriche. Aggiungete il miele, e poi piano piano il cacao e la farina precedentemente mescolati e setacciati. Quando il composto sarà omogeneo, spianatelo su una teglia ricoperta con carta da forno (grandezza circa 45 per 35 cm). Infornate nel forno preriscaldato a 220 gradi per 12 minuti. Togliete dal forno e fate raffreddare il biscotto prima di rovesciarlo su un’altra carta da forno e togliere delicatamente quella usata per cuocerlo. Tagliate poi il biscotto in  due parti uguali. Togliete la crema dal frigorifero e lavoratela con una frusta per renderla morbida e cremosa, poi spalmatela su una metà di biscotto e ricopritela con l’altra metà. Ricoprite con una pellicola alimentare e lasciate riposare in frigorifero per un’altra ora. Ritagliate poi le vostre fette al latte e decoratele con dello zucchero al velo. Si conservano al massimo due giorni in frigorifero in un recipiente ermetico.
NB: se il biscotto risultasse troppo spesso per i vostri gusti, potete tagliarlo orizzontalmente e renderlo più sottile. Con gli avanzi di biscotto (che è simile ad un Pan di Spagna al cacao), potete creare dei cake pops.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...