Granola in padella

Amate la granola, non la trovate più in dispensa e la vorreste pronta in men che non si dica? Bene, ho l’idea giusta per voi.

Partiamo da qui: questa è una ricetta geniale. Ok, l’ho detto. Non voglio peccare di presunzione, anche perché per l’onor del vero non l’ho mica inventata io, però davvero questa versione veloce è davvero un modo fantastico per aver pronto il proprio snack o colazione preferita in tre, due, uno. Certo, servono gli ingredienti di base, ma una volta acciuffati quelli dall’armadio dedicato ai cereali e le noci (lo avete, vero? Il mio, come potrete immaginare, è sempre carico come lo scaffale di un supermercato) la ricetta si prepara in 5 minuti. Poi arriva la parte più difficile, aspettare che si raffreddi. E non ce la farete mai, ci scommetterei 100 franchi. Impossibile non iniziare ad assaggiare questa super granola, anche al costo di scottarsi i polpastrelli.

Difficoltà: semplice
Tempo di preparazione: 5 minuti
Tempo di cottura: 5 minuti

Ingredienti per un barattolo (circa 4-5 porzioni)

100 grammi di fiocchi di avena grandi
40 grammi di mandorle
20 grammi di semi di chia
20 grammi di semi di lino
1/2 cucchiaino di sale dell’Himalaya1 cucchiaino di polvere di vaniglia
2-3 cucchiai di sciroppo d’acero

  1. Iniziate tagliando le mandorle grossolanamente con un coltello affilato (fate attenzione!)
  2. Scaldate una padella antiaderente, versatevi l’avena, le mandorle ed i semi e fateli tostare per qualche minuto abbassando un po’ la fiamma e continuando a mescolare in continuazione onde evitare che si brucino.
  3. Aggiungete poi la vaniglia in polvere ed il sale, cuocete ancora un minuto finché gli ingredienti non saranno ben tostati (in totale ci vorranno circa 5-6 minuti).
  4. Aggiungete ora lo sciroppo d’acero, mescolate bene affinché vada a coprire tutti gli ingredienti. Spegnete la fiamma ma non spostate la padella. Continuate a mescolare per un paio di minuti, in modo che lo sciroppo d’acero si caramelli un po’.
  5. Versate la granola su una teglia ricoperta con della carta da forno e spianatela per bene.
  6. Aspettate finché si sarà raffreddata prima di riporla in un barattolo ermetico, o gustarla assieme a dello yogurt, del latte o semplicemente così: a cucchiaiate.
    Nota 1: io la conservo in frigorifero e rimane sempre fresca e croccante.
    Nota 2: non aumentate le dosi altrimenti non riuscirete a far tostare bene gli ingredienti in padella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...