Salmone in crosta

Un secondo raffinato ma nello stesso tempo veloce da preparare

Pesce fresco, pescato all’amo, ed il pescivendolo che ci assicura la sua bontà e freschezza. Questo è lo scenario ideale. Poi c’è la realtà, fatta di famiglia, lavoro, sport e impegni vari, ed una vocina che ci perseguita dicendo: “Devi cucinare più pesce, fa bene, in famiglia lo amano, e poi è ricco di omega 3”. Ma se non abbiamo tempo di andare a cercare del pesce freschissimo, come si fa? La mia risposta, un po’ provocatoria, è questa: lo si prende dal congelatore. Perché anche in cucina, a volte, bisogna giungere ad un compromesso. Ma mettendo in pratica delle piccole accortezze, il risultato finale sarà comunque ottimo. Certo, anche io preferisco acquistare del pesce fresco, ma ammetto che a volte preparo anche i filetti di salmone che trovo nel reparto surgelati, ideali perché già tagliati ed imballati in porzioni singole, così posso cucinarli anche quando sono a casa a pranzo da sola. L’importante è decongelarlo come si deve, dunque bisogna avere le idee chiare già la mattina. Possiamo farcela (dopo il caffè tutto è possibile).

Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: 5 minuti
Tempo di cottura: circa 15 minuti

Ingredienti per 1 persona

1 filetto di salmone (circa 125-150 grammi) surgelato o fresco
3 cucchiai di mandorle grattugiate (bianche, senza pelle)
1/2 spicchio di aglio
1 cucchiaio di prezzemolo fresco tagliato finemente
Succo di 1 arancia
60 grammi di riso basmati
Zest di 1 arancia
Olio, sale e pepe q.b.

NOTA: Se utilizzate del salmone surgelato, decongelatelo lasciandolo 8 ore in frigorifero (ad esempio da colazione a cena), poi toglietelo dal suo imballaggio ed asciugatelo bene con della carta da cucina.

  1. Mettete il salmone a marinare per almeno 30 minuti nel succo di arancia appena spremuto.
  2. Fate cuocere il riso basmati secondo le istruzioni, poi tenetelo da parte al caldo nel pentolino con il coperchio.
  3. Versate le mandorle grattugiate in una terrina, unite un pezzetto di aglio schiacciato, il prezzemolo tagliato finemente ed un goccio di olio extravergine di oliva. Aggiustate di sale (e pepe se vi piace), mescolate bene.
  4. Trasferite il salmone in una terrina ricoperta con della carta da forno, copritelo bene con le mandorle facendo sì che aderiscano bene ovunque.
  5. Condite con un altro po’ di olio e evo e cuocete in forno a 180 gradi per 13-15 minuti.
  6. Servite il salmone con il riso basmati (che potete servire semplicemente decorandolo con zest di arancia ed un filo di olio evo, oppure potete ripassarlo in padella con olio evo e zest di arancia per una versione più croccante e saporita).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...