Green tortillas

Il giro del mondo tra le varie cucine oggi lo si può fare rimanendo tranquillamente in città. Thailandese, libanese, messicano, cinese, giapponese. Quanti ne dimentico? Tanti, sicuramente. Di fatto, le proposte gastronomiche sono sempre in aumento. I miei figli amano andare al ristorante giapponese, e so che sono in ottima compagnia tra i loro coetanei (bimbi in età della scuola dell’infanzia che divorano sashimi e rolls come noi facevamo coi panini al salame). Quando ero poco più che adolescente io (e non parliamo dell’Ottocento), era già un lusso andare nell’unico ristorante cinese della regione, a mangiare i vermicelli di soia con verdure e gamberi. Se poi ordinavi anche gli involtini primavera ed il pollo in agrodolce, ti sentivi proiettato senza indugio nel Paese del Sol Levante. E di anni, ne avevo già quasi 18, non 5. Ma c’era un altro ristorante, che ora purtroppo ha chiuso i battenti, che mi dava la più grande soddisfazione. Piccolino, colorato, zeppo di musica. In una stradina laterale, si apriva un mondo fatto di nachos, fajitas, guacamole e tanto “queso”. Ah, quanto amavo quel posto! Tanti colori, tanti sapori buoni, e tanta musica che a fine cena ti invitava a braccia aperte a ballare sui tavoli. Un invito che non ho mai rifiutato.

Difficoltà: media
Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 1 minuto per ogni tortilla 

Ingredienti per 12 pezzi

80 grammi di spinaci cotti sgocciolati (circa 100 crudi), vanno bene anche quelli surgelati
300 grammi di farina
2 cucchiai di olio
acqua di cottura degli spinaci (1 dl più qualche cucchiaio)
Sale q.b.

Iniziate facendo bollire brevemente gli spinaci, poi scolateli e sgocciolateli bene tenendo da parte circa 2 dl di acqua di cottura. Frullate gli spinaci assieme ad un dl di acqua di cottura, e poi uniteli assieme alla farina, l’olio ed un pizzico di sale. Iniziate ad impastare, se necessario aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura (la consistenza dell’impasto deve risultare simile a quella del pane, o poco più). Dividete l’impasto in 12 palline e, con l’aiuto di un matterello, spianatele formando delle tortillas spesse circa 1 millimetro e dal diametro di 20 cm. Cuocete ogni tortilla in padella, senza aggiungere grassi, a fuoco medio/alto per circa 30 secondi per lato. Non cuocetele troppo, devono risultare ancora abbastanza morbide per poterle arrotolare. Se non le consumate subito, potete conservarle un paio di giorni in frigorifero e scaldarle nuovamente in padella prima di servirle. Io le ho farcite con avocado, insalata, yugurt bianco, salsa piccante e coriandolo. Ma potete optare per le versioni più classiche come straccetti di pollo o manzo, gamberoni, verdure, fagioli, guacamole, panna acida e riso bianco. 

ENGLISH VERSION RECIPE

Difficulty: medium
Preparation time: 15 minutes
Cooking time: 1 minute for each tortilla

Ingredients for 12 pieces

80 grams of cooked and drained spinach (about grams 100 raw), frozen are also fine
300 grams of flour
2 tablespoons of oil
spinach cooking water (1 dl plus a few tablespoons)
Salt to taste

Start by boiling the spinach briefly, then drain it very well keeping aside about 2 dl of cooking water. Blend the spinach together with a dl of cooking water, and then add them together with the flour, oil and a pinch of salt. Start kneading, if necessary add a few tablespoons of cooking water (the consistency of the dough should be similar to that of bread, or a little more). Divide the dough into 12 balls and, with the help of a rolling pin, roll them out to form tortillas of about 1 mm thick and 20 cm in diameter. Cook each tortilla in a pan, without adding fat, over medium / high heat for about 30 seconds per side. Do not cook them too much, they must still be soft enough to be rolled up. If you do not consume them immediately, you can keep them in the fridge for a couple of days and heat them again in the pan before serving. I stuffed them with avocado, salad, white yugurt, hot sauce and coriander. But you can opt for the more classic versions such as chicken or beef strips, prawns, vegetables, beans, guacamole, sour cream and white rice.

2 risposte a "Green tortillas"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...