Tutto vero?

La metterei nella top tre dei grandi classici assieme a quella di mele e quella al cioccolato, ed oggi  ve la propongo in versione più leggera

“Mangia le carote, fanno bene alla vista”. Tutti noi ci siamo sentiti dire questa frase, oppure alzi la mano chi ne è stato esonerato. Io non sono tra quelli. L’avrò sentita decine di volte, poi crescendo la frase effetto è diventata “mangia le carote che ti aiutano ad abbronzarti”. Insomma, per una cosa o per l’altra, queste carote andavano mangiate. E vi confermo che non sono frasi buttate lì a caso semplicemente per insegnarci ad apprezzare questo prezioso ortaggio, infatti è tutto vero: il beta-carotene contenuto nella carota è un potente antiossidante che nel nostro corpo viene convertito in vitamina A, indispensabile per diverse funzioni tra le quali la vista. E con l’abbronzatura come la mettiamo? Alfa e beta carotene stimolano la melanina ed hanno pure un effetto fotoprotettivo sulla pelle. 

Insomma, questa pianta erbacea oltre ad essere ottima sia cotta sia cruda, è anche un vero toccasana per la nostra salute. Da notare che la carota, se consumata cruda, non perde le vitamine che con il calore della cottura vengono un po’ a mancare. Se consumata leggermente cotta e condita con un filo d’olio è, invece, ideale per assorbire meglio il beta carotene. Dunque? La soluzione ideale è alternare i due modi di consumarla (cruda e cotta).

Oltre alla vellutata, o alla classica insalata di carote grattugiate condite con olio e limone, esiste anche la sua versione più golosa, quella che trasforma le carote in torta. Un grande classico per la colazione o la merenda, che oggi vi propongo in versione leggerissima. Pochissimo zucchero, meno mandorle, ed il risultato è morbidissimo. Iniziamo?

Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 45 minuti

Ingredienti per uno stampo a forma di ciambella (o cake)

400 grammi di carote grattugiate
100 grammi di mandorle grattugiate (o anacardi ridotti in “polvere”)
80 grammi di farina di avena (o fiocchi ridotti in polvere)
40 grammi di maizena
4 uova
4 cucchiai di zucchero (anche di cocco, se preferite)
1/2 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino di sale dell’Himalaya
Zucchero al velo q.b.
Burro/olio di cocco per ungere lo stampo (q.b).
N.B. Se riuscite usate tutti ingredienti biologici 

Iniziate pelando le carote e grattugiandole finemente. Montate i bianchi d’uovo a neve ben ferma, ed in un’altra terrina montate i tuorli assieme allo zucchero.

Unite le carote ai tuorli, mescolate bene. Unite poi le mandorle, l’avena, la maizena, il lievito ed il sale e mescolate finché il composto non risulterà omogeneo. Aggiungete gli albumi mescolando dal basso verso l’alto per non smontarli troppo.

Trasferite il composto nello stampo, precedentemente unto con olio di cocco o burro, ed infornate a 160 gradi – forno ventilato – per 45 minuti. Fate poi la prova dello stecchetto: se non è ancora completamente cotta, lasciate la torta in forno ancora 5 minuti.

Lasciate raffreddare la torta, capolvolgetela su un piatto da portata e spolveratela con zucchero al velo. Conservatela in frigorifero (il giorno dopo è ancora più buona!). 

N.B. Il risultato finale sarà simile alla classica torta di carote ma nettamente meno dolce. Se invece vi piacciono le torte più dolci, raddoppiate la quantità di zucchero.

ENGLISH VERSION RECIPE

Difficulty: easy
Preparation time: 15 minutes
Cooking time: 45 minutes

Ingredients

400 grams of grated carrots
100 grams of grated almonds (or cashews reduced to “powder”)
80 grams of oatmeal (or powdered flakes)
40 grams of cornstarch
4 eggs
4 tablespoons of sugar (also coconut, if you prefer)
1/2 sachet of baking powder
1 teaspoon of Himalayan salt
Icing sugar to taste
Butter / coconut oil to grease the mold (q.b).
N.B. If you can use all organic ingredients

Start by peeling the carrots and grating them finely. Whip the egg whites until stiff stiff, and in another bowl whip the yolks together with the sugar.

Add the carrots to the yolks, mix well. Then add the almonds, oats, cornstarch, yeast and salt and mix until the mixture is homogeneous. Add the egg whites, stirring from the bottom to the top so as not to take them apart too much.

Transfer the mixture into the mold, previously greased with coconut oil or butter, and bake at 160 degrees – fan oven – for 45 minutes. Then try the toothpick: if it is not yet fully cooked, leave the cake in the oven for another 5 minutes.

Let the cake cool, turn it over onto a serving plate and sprinkle it with icing sugar. Keep it in the refrigerator (the next day it’s even better!).

N.B. The end result will be similar to the classic carrot cake but significantly less sweet. If, on the other hand, you like sweeter cakes, double the quantity of sugar.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...